logo i buoni cugini.jpeg

Nel Bene e nel Male
prima guerra mondiale, i buoni cugini editori, salvatore cuccia, soldato siciliano, grande guerra, era la fine del mondo, un soldato siciliano nella grande guerra

NewCondition 10.00
In Stock

"Dopo decenni di racconti a parenti, amici e familiari, tra il 1968 e il 1972 mio nonno Salvatore scrisse le sue memorie della prima guerra mondiale in tre stesure e appunti sparsi. Ricordo che stava tra la cucina e il salone di casa sua a rimettere insieme quei pezzi di memoria, con la consapevolezza di chi vuole lasciare ai propri cari una testimonianza di vita vissuta. Anche se i suoi cari allora sembravano già estenuati dalle versioni orali, sentivo a volte mio padre o i miei zii dire che il nonno stava continuando a scrivere e dunque c’era un interesse attorno a quell’atto storico e stoico. Io ricordo che il nonno era orgoglioso di scrivere il suo diario della prima guerra mondiale. Oggi questo diario, a forma di racconto, è pubblicato per la prima volta nel suo modesto splendore." (Salvo Cuccia)
 

Introduzione di Salvo Cuccia (regista e nipote dell'autore): Il soldato Salvatore

Prefazione di Santo Lombino (direttore scientifico del Museo delle Spartenze)

Pagine 104 

salvatore-cuccia-era-la-fine-del-mondo-un-soldato-siciliano-nella-grande-guerra salvatore-cuccia-era-la-fine-del-mondo-un-soldato-siciliano-nella-grande-guerra