I BUONI CUGINI EDITORI

Casa editrice

Pagine 506 - Prezzo di copertina € 24,00

Luigi Natoli aveva un grande amore per la Sicilia e la storia in generale e, infatti, quasi tutta la sua produzione letteraria era imperniata su questi due argomenti che gli valsero la fama di romanziere storico. Ogni suo romanzo ruotava su un preciso periodo storico abbracciando così tutta la storia della Sicilia, a iniziare da Gli schiavi, ambientato durante la seconda guerra servile nel 120 a.C. per finire a Chi l’uccise? in pieno risorgimento siciliano alla vigilia della rivoluzione del 12 gennaio 1848. Nel mezzo romanzi famosi che approfondivano il Medioevo come Latini e Catalani - Il paggio della regina Bianca - Squarcialupo solo per citarne alcuni, senza tralasciare la Sicilia normanna di Guglielmo I, Gli ultimi saraceni o la dominazione spagnola asburgica in romanzi come La dama tragica - I cavalieri della Stella per non parlare dei suoi racconti, leggende e saggi tutti di carattere storico e aventi al centro sempre la Sicilia. Finalmente Luigi Natoli riusciva a unire queste due grandi passioni in un volume didattico e nel 1935 pubblicava La Storia di Sicilia con lo pseudonimo di Maurus, utilizzato spesso quando scriveva articoli, o racconti storici.

In quest’opera Natoli padroneggia la materia con grande perizia storiografica e con la competente erudizione del grande letterato senza mai annoiare il lettore, analizzando i fatti con imparziale lucidità e con un linguaggio moderno, facendone un testo di riferimento ancora attuale e di facile consultazione.

A fine volume è riportata la Bibliografia cui fa riferimento l'autore, l'indice analitico dei nomi dei luoghi e dei nomi delle persone. 

Parla l'autore

Parla l'autore

Le vicende di questa STORIA sono tali e tante che mi obbligano a premettere un'avvertenza. 

Circa vent'anni or sono l'editore Remo Sandron mi invitò a scrivere una STORIA DI SICILIA, ma la Sua morte interruppe le trattative. 

Intanto io andava limando ed elaborando il testo, effettuando modifiche e variazioni secondo nuove pubblicazioni di documenti. 

Avevo quasi perduto la speranza di veder pubblicato il mio lavoro, quando spontaneamente l'editore Ciuni mi chiese di esaminare il testo. Egli mi pregò di togliere ciò che non era veramente necessario, al fine di rendere l'opera più svelta e interessante, e di aggiornarla sino al fascismo, poichè in origine la STORIA si arrestava al '60. 

Avverto qui che, per non interrompere la narrazione col richiamo a piè di pagina delle fonti, ho soppresso le note, riportando in fondo al libro una vasta bibliografia a cui rimando il lettore. 

Luigi Natoli

Palermo, Natale di Roma del 1935

Il tuo carrello

Spedizione:
Totale:

Concludi l'acquisto

1

Indirizzo

Nome
Cognome
Indirizzo
Città
Provincia
CAP
Email

2

Spese di spedizione

Seleziona la spedizione
 

3

Metodo di pagamento

Seleziona un metodo di pagamento
 
Grazie per il vostro ordine. Potrete effettuare il pagamento dell'ordine con bonifico bancario a Anna Squatrito 

presso BancoPosta Iban n. IT05R0760105138250609050613

Sarete subito contattati per i dettagli sulla consegna a mezzo corriere.

 

Importo totale:

Ordina