Scarti di un teorema: a cura di Rosario Palazzolo

Scarti di un teorema - a cura di Rosario Palazzolo

Scarti di un teorema - a cura di Rosario Palazzolo

Acquista il volume dal catalogo prodotti

Saverio, Maria, Marta, Anita, Giuseppe, Mario, Flavia e Marcello all’inizio e alla fine sono figli della verità e della bugia. Di una verità troppo vera da sembrare bugia e di una bugia talmente finta da poter essere vera. Saverio, Maria, Marta, Anita, Giuseppe, Mario, Flavia e Marcello sono gli indimenticabili scarti di un teorema, ma diciamolo subito, però, che il titolo è volutamente provocatorio e dissacratorio e offensorio perché quando si parla di scarti solitamente lo si fa immaginando qualcosa che non serve, che non serviva, qualcosa di cui di poteva serenamente fare a meno, ma gli scarti di un Teorema fanno la differenza, a mio avviso, e specialmente di questo, e non possono certo essere considerati qualcosa che non serve, che non serviva, di cui si poteva serenamente fare a meno, perché se è vero come probabilmente lo è che un Teorema è un’idea che per essere dimostrata abbisogna di prove empiriche e complicatissimi calcoli matematici e formule che riassumano in poche righe o molte righe il significato esoterico affinché il medesimo non sia riservato a pochi, qui non si hanno che molte idee – e contagiose – che tentano costantemente di scartare l’abitudine al nesso, la prassi delle parole, il conforto dei numeri. (Rosario Palazzolo)

Pagine 118 - Prezzo di copertina € 12,00

Gli autori: Rosario Palazzolo

Gli autori: Rosario Palazzolo

 Rosario Palazzolo è nato e vive a Palermo. Drammaturgo, scrittore, regista e attore, per il teatro ha scritto, fra gli altri: Ciò che accadde all'improvviso, I tempi stanno per cambiare (con Luigi Bernardi), Ouminicch', 'A Cirimonia, Letizia forever, Portobello never dies. Vincitore del Fringe al 18° Festival Internazionale del Teatro di Lugano, è stato invitato a più riprese dalle università di Liverpool, Manchester e Capodistria. Recentemente gli è stata dedicata una tesi di laurea (Possibilità Vs. Impossibilità: la drammaturgia di Rosario Palazzolo). Per la narrativa ha scritto: L’ammazzatore (2007), Concetto al buio (2010) e Cattiverìa (2013) tutti pubblicati con Perdisa Pop.

 

Antonella Angelini.

Antonella Angelini.

Antonella Angelini è nata e vive a Palermo, città che adora e che non lascerà. È psicologa. E non appartiene alla media nazionale, avendo generato TRE figli e non essendo separata. È alla sua prima esperienza di scrittura teatrale, ma ha sempre mantenuto un allenamento costante, nell’ambito della rappresentazione umana, scrivendo centinaia di relazioni psicologiche.

Riccardo Sapia

Riccardo Sapia

Riccardo Sapia nasce a Caltanissetta nel 1959, ma migra, ahimé con tutta la famiglia, a Palermo a soli 19 anni. Qui si laurea in Lingue con una tesi su una poesia romantica in lingua scozzese. Obiettore di coscienza, imbianchino, restauratore, barman, venditore pubblicitario, fotografo, insegnante - “fino, gentile e educato” cit. - e, infine, factotum presso la sez. archeologica della Soprintendenza di Palermo. Si considera curioso e libero, qualità che, unite a un'innata passione per la letteratura, gli hanno sempre garantito una vita piena di “sorprese”. L'esperienza con Palazzolo è una di queste.

Ariele Duca

Ariele Duca

Ariele Duca è nata il 22/05/1991 a Monza, ma si è da subito trasferita con i genitori a Palermo. È una studentessa alla facoltà di Scienze e tecniche psicologiche e spera di laurearsi entro la fine del 2017. È appassionata di teatro e ha partecipato a diversi laboratori e alcuni spettacoli amatoriali.

Federico Migliardi

Federico Migliardi

Federico Migliardi, nato a Genova il 4 marzo 1969, ex Ufficiale Pilota della Marina Militare, attualmente si occupa di nautica e ristorazione. Vive a Savona è dal 2003 membro della Compagnia Teatrale “Cattivi Maestri” con i quali ha operato come attore, scenografo, tecnico e collabora nella gestione del teatro all’interno del Consorzio Multiculturale “Officine Solimano” a Savona.

 

 

Maria Peritore

Maria Peritore

Maria Peritore è nata a Palermo nel 1968. Laureata in lettere moderne, ha insegnato materie letterarie e ha collaborato con testate giornalistiche e magazine on line nelle le pagine culturali. Attualmente è impegnata nell’ambito della comunicazione e degli Uffici Stampa. Appassionata di letteratura, legge narrativa di tutti i generi e inoltre focalizza la sua attenzione su particolari movimenti ed espressioni dell’arte e della musica contemporanea. Quella con il drammaturgo Rosario Palazzolo non è la prima esperienza di scrittura teatrale. Oltre a Cartoline dall’Orlo, ha già scritto un testo per lo spettacolo Dittico del Disincanto/Tauromachia (2013). Infine, insieme alla giornalista e scrittrice Daniela Gambino è socio fondatore del sito di promozione turistico-culturale Cose da fare in Sicilia.

Jacopo Marchisio

Jacopo Marchisio

Jacopo Marchisio, savonese, è nato nel 1980. Ha debuttato in teatro nel 1997 con il Laboratorio «I Coribanti» del Liceo Classico «Gabriello Chiabrera». Dal 2001 è componente della compagnia Cattivi Maestri. Ha recitato in spettacoli di autori classici e moderni e firmato regie di prosa e d'opera. Ha interpretato film cortometraggi e lungometraggi ed è protagonista della web serie Wonderland diretta da Giovanni Minardi (miglior attore al Rome Web Fest 2016). Dottore di ricerca in Filologia Classica, ha insegnato materie letterarie nei licei e pubblicato diversi lavori su temi di critica letteraria e storia del teatro.

 

 

Imanol Dieguez

Imanol Dieguez

Imanol Dieguez (Huanguelen, Buenos Aires, 24/03/1991) Lascia il suo paesino di provincia a diciotto anni per sopravvivere durante sei anni alla magnificenza di Buenos Aires dove si laurea in Scienze Politiche e dove scopre con amara compiacenza che era necessario prendere quella strada solamente per poi lasciarla. Decide allora di partire in viaggio per il mondo e il cammino lo porta a Palermo, dove nasce Il segreto di Mario.

Maria Grazia Maggio

Maria Grazia Maggio nata a Palermo il 27.10.1969. Nel ’98 si laurea in psicologia dell’età evolutiva; subito dopo, svolge il tirocinio presso la “Casa dei giovani”, centro di prima accoglienza per tossicodipendenti; inizia a lavorare come insegnante di scuola primaria nel ‘97 ed ancora oggi svolge questa professione presso il “Convitto Nazionale G. Falcone” di Palermo. Presso la stessa scuola, si occupa di psicologia scolastica con il sevizio di sportello d’ascolto.