Cagliostro e le sue avventure. Romanzo storico siciliano.

Cagliostro e le sue avventure. Romanzo storico siciliano.

La saggezza consiste nel lasciare di sè un concetto straordinario, un grande desiderio e la supposizione d'esser capace di più straordinarie e sbalorditorie azioni. 

Pagine 881 - Questa pubblicazione di Cagliostro e le sue avventure di Luigi Natoli è la fedele copiatura di quella apparsa nel 1914 a puntate in appendice al Giornale di Sicilia. L'edizione, profondamente diversa da tutte le altre, è da ritenersi l'unica originale perchè curata dallo scrittore in persona nelle pagine del quotidiano. Tutte le altre, pubblicate postume, hanno notevoli e profonde differenze: basterà  semplicemente confrontare l'indice dell'opera per rendersi conto delle diversità.

Nell'immaginario collettivo Cagliostro ha da sempre un posto di grande rispetto. Lo crediamo potente, ricco, furbo, nobile, alchimista, viaggiatore, seduttore, taumaturgo, medico e anche martire data la sua disgraziata fine in un orribile carcere, e in massima parte è vero, ma è pur vero che Coepis et Magnas (Piglia e mangia) fu il motto della sua giovinezza da furfante ed Ego sum qui sum, quello della sua maturità  massonica di gran Cofto e fondatore della loggia: "Io volli aprire nei primi dell'anno 1782 una loggia egiziana, in tutta la pompa dei simboli, per guadagnare al mio rito tutti i Liberi Muratori di Strasburgo... Quando la sala fu piena... io mi vestii delle insegne che avevo immaginato e fatto eseguire. Tunica di seta nera ornata di geroglifici rossi; cuffia egiziana, con le bande pieghettate di tela d'oro, fermata su la fronte da un cerchio d'oro tempestato di gemme. Un cordone verde smeraldo, seminato di scarabei e di caratteri dipinti di metallo cesellato, scendeva sul petto. Dalla cintura di seta rossa pendeva una larga spada da cavaliere, con l'elsa a forma di croce. Sotto queste vesti avevo un aspetto venerabile e imponente, e il mio sguardo appariva così terribilmente maestoso, che al mio ingresso corse per tutte le vene un fremito, e si fece un silenzio profondo e religioso. Questo apparato potrebbe sembrarvi in contraddizione coi miei principi di rigenerazione fisica e morale; ma io so per esperienza che niente agisce con così pronta efficacia e con tanta persuasione sulle anime, quanto uno spettacolo straordinario ed illusivo... Io vidi che gli spiriti di disponevano già  allo straordinario".

Luigi Natoli mette a nudo il personaggio di Cagliostro con tutte le qualità e i suoi innumerevoli vizi in un contesto storico perfettamente narrato. 

Il tuo carrello

Spedizione:
Totale:

Concludi l'acquisto

1

Indirizzo

Nome
Cognome
Indirizzo
Città
Provincia
CAP
Email

2

Spese di spedizione

Seleziona la spedizione
 

3

Metodo di pagamento

Seleziona un metodo di pagamento
 

Importo totale:

Ordina