I mille e un duelli del bel Torralba.jpg

Pag. 460 – Cucito in f/r brossura - Prezzo di copertina € 24,00 - Sconto 20% - Spedizione gratuita.

Tranne qualche rara eccezione tutti i romanzi di Luigi Natoli furono pubblicati in appendice al Giornale di Sicilia con lo pseudonimo di William Galt. Alcuni di questi ebbero la fortuna di essere stampati in libro grazie all’interessamento di qualche casa editrice, mentre altri rimasero nelle ingiallite pagine dei Giornali abbandonati a un ingrato oblìo. A partire dal 2014 la nostra casa editrice, dopo un complesso lavoro di ricerca e ricostruzione ha pubblicato questi romanzi dimenticati e finalmente capolavori come Alla guerra! – Squarcialupo – Gli ultimi saraceni sono stati restituiti al pubblico, alcuni anche a distanza di cent’anni. I mille e un duelli del bel Torralba è l’ultima di queste opere strappata da noi all’abbandono, ed oggi a novant’anni esatti dalla sua apparizione sul Giornale di Sicilia rivive per la prima volta in un libro, incontrando nuovi lettori, come se si trattasse di un inedito. Un inedito di lusso.

 Fabrizio è il secondogenito della nobile famiglia dei Torralba. In base alle leggi del tempo, titoli e ricchezze sono tutti del primo figlio maschio. A lui e al fratello minore spetta solo il cavalierato e un misero assegno mensile, troppo poco per chi ha lo smisurato bisogno di affermarsi nella società che conta. Troppo poco per chi ha un temperamento irrequieto e ribelle; per chi ama l’avventura, le donne, la bella vita e per Fabrizio di Torralba tutto questo è sempre poco e tutto converge nella punta della sua lama. Strana vita la sua, che l’obbligava a stare sempre con una spada in pugno. Ma Fabrizio è anche portatore dei nobili valori dell’animo, e accorre di continuo in difesa degli oppressi e indifesi. Tutela il suo onore e quello di chi gli sta accanto, meglio se è di una bella dama.

In questo romanzo del grande narratore siciliano, Fabrizio di Torralba non è l’unico protagonista e divide le scene con la ricchissima Palermo borbonica del primi dell’800, fedele al re e al contempo incubatrice di idee giacobine, sotto l’influenza inglese e la rassegnazione di un popolo affamato.

Disegno in copertina di Niccolò Pizzorno.

 

Natoli Luigi: I mille e un duelli del bel Torralba. Romanzo storico siciliano.

Codice: 9788899102135
Disponibilità: 100
Prezzo: 24,00 € 19,20 € -4,80 € -20% IVA inclusa