I BUONI CUGINI EDITORI

Casa editrice

In Italia il poliziesco, il giallo, il noir, il thriller sono i generi che vendono di più, sono tra i più amati e visti al cinema e in televisione. Si è così formata negli ultimi dieci anni una generazione di esperti che ci fanno conoscere romanzi, racconti, telefilm, film, colonne sonore, personaggi, festival. Signori miei questi sono i bloggeristi, e la loro importanza è stata spesso preponderante nella diffusione del genere giallo.

Ma ecco che grazie a una simpatica, e forse un po’ provocatoria iniziativa dell’editore I BUONI CUGINI è lanciata una sfida a chi abitualmente giudica e recensisce gli scrittori tramite il proprio blog. È stato dato un tema, ALMENO UN MORTO e a scrivere su di esso dei racconti, poi riuniti in questa antologia, sono stati invitati dei bloggeristi. Tra coloro che si sono cimentati ci sono degli scrittori, dei giornalisti degli insegnanti, ma anche dei professionisti, degli assicuratori e tanti altri.

Possiamo ritenere che l’iniziativa di questa antologia sia stata raccolta al volo dai partecipanti a testimonianza del loro amore per il giallo e per la scrittura in genere. Si è affrontato l’argomento in varie maniere, che poi sia giallo, noir, thriller poco importa, la suspense c’è, e del resto i nostri autori sono tutti del mestiere e non potevamo avere dubbi. Questi dieci racconti sono l’ennesima conferma di una passione infinita verso questo genere letterario, e quindi grazie ai partecipanti per essersi messi in gioco, pronti questa volta a essere loro i recensiti.

Dalla introduzione di Giuseppe Previti

Gli scrittori e i loro blog: 

Cristina Aicardi - Milano Nera

Nico Donvito - 50/50 Thriller      

Caterina Falconi - Libroguerriero

Manuel Figliolini - La Bottega del Giallo

Elio Freda - Gialloecucina

Cecilia Lavopa - Contorni di noir

Giuseppe Pastore - Thrillercafé

Isabella Saffayè - Thrillernord

Lorenzo Strisciullo - Mangialibri

Aniello Troiano - Rivista Fralerighe

 

A cura di Monica Bartolini. Con introduzione di Giuseppe Previti. 

Copertina di Niccolò Pizzorno

Dall'introduzione di Monica Bartolini

Dall'introduzione di Monica Bartolini

Ripercorriamo insieme la storia dell’antologia Blog Thrillers, i cui autori sono vivi e vegeti e scrivono su tastiere di pc!

Una Casa editrice in Sicilia, un giorno contatta una delle loro autrici e le comunica che è stata promossa sul campo curatrice di un’antologia che è ancora solo un progetto immaginifico.

L’autrice accetta a scatola chiusa, mossa dalla curiosità e dalla voglia di partecipare alla realizzazione di quell’etereo disegno che per il momento ha un solo tratto definito: “che i maggiori blog del settore presentino un racconto nel quale ci sia almeno un morto!”

Mail dopo mail, ecco che la rete dei blogger si attiva e presto nasce un piccolo plotone di volontari che sposano il progetto immaginifico degli Editori e della Curatrice, ormai un team inscindibile.

In soli sei mesi, unendo le forze, l’intuizione originaria si è concretizzata nella splendida antologia di racconti che state per leggere.

Dov’é il merito della curatrice, in tutto ciò?

Nell’aver rispettato l’etimo.

Monica Bartolini

   La Rossachescrivegialli

 

Recensione su 50/50 Thrillers

Recensione su 50/50 Thrillers
Con grande emozione e soddisfazione, oggi vi parlo di Blog Killers: un libro che raccoglie al suo interno dieci racconti scritti dai "migliori blogger thriller in circolazione", compreso il sottoscritto :D
Un libro che avrò il piacere di leggere e recensire nei prossimi giorni, sarò come al solito oggettivo...non dubitate!! 
Merito della riuscita va dato a Monica Bartolini, curatrice dell'opera, Ivo Tiberio Ginevra e la sua casa editrice: I Buoni cugini editori e naturalmente a tutti i blogger che hanno partecipato all'iniziativa...
Il volume è acquistabile sul sito della casa editrice: http://www.ibuonicuginieditori.it/catalogo_prodotti_i_buoni_cugini_editori/aavv--blog-killers-una-raccolta-di-10-racconti-noir-dai-blogger-del-genere-piu-famosi.html e nei prossimi giorni sulle migliori librerie online, Amazon escluso.
Per ora non vi anticipo nulla sulle trame dei romanzi, anzi aspetto le vostre recensioni a sto giro...
 
In Italia il poliziesco, il giallo, il noir, il thriller sono i generi che vendono di più, sono tra i più amati e visti al cinema e in televisione. Si è così formata negli ultimi dieci anni una generazione di esperti che ci fanno conoscere romanzi, racconti, telefilm, film, colonne sonore, personaggi, festival. Signori miei questi sono i bloggeristi, e la loro importanza è stata spesso preponderante nella diffusione del genere giallo.
Ma ecco che grazie a una simpatica, e forse un po’ provocatoria iniziativa dell’editore I BUONI CUGINI è lanciata una sfida a chi abitualmente giudica e recensisce gli scrittori tramite il proprio blog. È stato dato un tema, ALMENO UN MORTO e a scrivere su di esso dei racconti, poi riuniti in questa antologia, sono stati invitati dei bloggeristi. Tra coloro che si sono cimentati ci sono degli scrittori, dei giornalisti degli insegnanti, ma anche dei professionisti, degli assicuratori e tanti altri.
Possiamo ritenere che l’iniziativa di questa antologia sia stata raccolta al volo dai partecipanti a testimonianza del loro amore per il giallo e per la scrittura in genere. Si è affrontato l’argomento in varie maniere, che poi sia giallo, noir, thriller poco importa, la suspense c’è, e del resto i nostri autori sono tutti del mestiere e non potevamo avere dubbi. Questi dieci racconti sono l’ennesima conferma di una passione infinita verso questo genere letterario, e quindi grazie ai partecipanti per essersi messi in gioco, pronti questa volta a essere loro i recensiti.
Curatrice dell'opera: Monica Bartolini 
Dalla introduzione di Giuseppe Previti
Gli scrittori e i loro blog: 
Cristina Aicardi - Milano Nera
Nico Donvito - 50/50 Thriller      
Caterina Falconi - Libroguerriero
Manuel Figliolini - La Bottega del Giallo
Elio Freda - Gialloecucina
Cecilia Lavopa - Contorni di noir
Giuseppe Pastore - Thrillercafé
Isabella Saffayè - Thrillernord
Lorenzo Strisciullo - Mangialibri
Aniello Troiano - Rivista Fralerighe

Recensione di Monica Bartolini

Recensione di Monica Bartolini

Cari Amici della Rossa e della buona letteratura gialla,

voglio presentarvi un’antologia che mi sta particolarmente a cuore perché ho avuto l’onore di essere investita del ruolo di Curatrice dai miei Editori, in maniera tanto repentina quanto inusitata. Infatti, sono stata cooptata, senza se e senza ma, e trascinata in un vortice editoriale che non mi era noto, dal quale ho imparato davvero moltissimo in termini tecnici. E vogliamo anche solo accennare al piano umano? Acquistare nuovi amici, dare il via a sinergie letterarie e collaborazioni, non è magnifico?

Con grande rispetto e molta attenzione, ho cercato di entrare in punta di piedi tra le interlinee dei testi dei maggiori blogger italiani del settore, professionisti  delle tastiere che macinano articoli su articoli e che, talvolta, sono autori a loro volta.

Come uscirne viva da una situazione così spinosa? Cercando di capire qual era la filosofia dell’intero racconto e verificare, da lettrice, se il messaggio fosse chiaramente intellegibile o necessitasse di qualche piccolo aggiustamento.

Non ringrazierò mai abbastanza Ivo Tiberio Ginevra e Anna Squatrito per questa magnifica opportunità e Giuseppe Previti per la fiducia che ripone in tutte le mie iniziative letterarie!

Un grazie stratosferico va però a tutti i blogger/autori/amici/colleghi/spietati recensori, senza la disponibilità dei quali nulla sarebbe stato possibile:

Cristina Aicardi – MilanoNera,  Nico Donvito – 50/50 Thriller, Caterina Falconi – Libroguerriero, Manuel Figliolini – La Bottega del Giallo, Elio Freda – Giallo e Cucina, Cecilia Lavopa – Contorni di noir, Giuseppe Pastore – Thriller Café, Isabella Saffayè – Thrillernord, Lorenzo Strisciullo – Mangialibri e Aniello Troiano – Rivista Fralerighe.

La parola ora passa a voi lettori. Leggete, recensite e commentate voi, per una volta! Non lo trovate stimolante?

Ma attenti, i Blog Killers sono spietati e potrebbero vendicarsi!

Buoni acquisti di libri, in questo scorcio di 2018, e buonissime letture per l’anno futuro!

 

Auguri a tutti dalla Rossa

Recensione su Thrillercafé

Recensione su Thrillercafé

Riunire in un solo volume i blogger di thriller e noir più noti in Italia: questa l’idea di Monica Bartolini, che ha lanciato la sfida a dieci siti e portali, raccogliendo il risultato in Blog killers.
Almeno un morto”, questo il tema e filo conduttore dei dieci racconti che sono stati pubblicati recentemente da I Buoni Cugini in un libro impreziosito dalla copertina di Niccolò Pizzorno, illustratore e grafico, abituale collaboratore della casa editrice di Anna Squatrito e Ivo Ginevra.

Almeno un morto è anche il nome della collana tematica nella quale trovate, oltre al presente Blog killers, anche altri cinque volumi, fra i quali il “nostro” Delitti al Thriller Café.
Blog killers è allo stesso tempo una mappa cartacea dei più importanti luoghi digitali di genere giallo, noir e thriller e occasione per i curatori di quei luoghi di passare dall’altra parte della barricata e cimentarsi con la narrativa, abbandonando per qualche momento le abituali vesti di critici, saggisti e commentatori della scena italiana e internazionale.

A rappresentare Thriller Café troviamo il creatore e curatore del portale, Giuseppe Pastore, che sonda e scandaglia la letteratura thriller e gialla su queste pagine dall’ormai lontano 2007. Vi forniamo ora l’elenco degli autori presenti su Blog killers, con il sito di riferimento:

Cristina AicardiMilano Nera
Nico Donvito50/50 Thriller
Caterina FalconiLibroguerriero
Manuel FiglioliniLa Bottega del Giallo
Elio FredaGialloecucina
Cecilia LavopaContorni di noir
Giuseppe PastoreThrillercafé
Isabella SaffayèThrillernord
Lorenzo StrisciulloMangialibri
Aniello TroianoRivista Fralerighe

Monica Bartolini, nostra collaboratrice e curatrice dell’antologia, è un nome ben conosciuto nella scena italiana di genere, avendo esordito nel 2008 con il romanzo Interno 8 per Albatros – Il Filo editore. Da quella data si è quindi distinta in un gran numero di premi letterari del settore, fra i quali spiccano una vittoria al Premio Gran Giallo Città di Cattolica (XXXVII edizione del MystFest) e una finale al Premio Tedeschi 2011.
Suoi racconti sono apparsi anche in appendice ad alcuni numeri dei Gialli Mondadori.

I racconti di Blog killers sono introdotti da Giuseppe Previti con queste parole:

In Italia il poliziesco, il giallo, il noir, il thriller sono i generi che vendono di più, sono tra i più amati e visti al cinema e in televisione. Si è così formata negli ultimi dieci anni una generazione di esperti che ci fanno conoscere romanzi, racconti, telefilm, film, colonne sonore, personaggi, festival. Signori miei questi sono i bloggeristi, e la loro importanza è stata spesso preponderante nella diffusione del genere giallo.

Ma ecco che grazie a una simpatica, e forse un po’ provocatoria iniziativa dell’editore I BUONI CUGINI è lanciata una sfida a chi abitualmente giudica e recensisce gli scrittori tramite il proprio blog. È stato dato un tema, ALMENO UN MORTO e a scrivere su di esso dei racconti, poi riuniti in questa antologia, sono stati invitati dei bloggeristi. Tra coloro che si sono cimentati ci sono degli scrittori, dei giornalisti degli insegnanti, ma anche dei professionisti, degli assicuratori e tanti altri.

Possiamo ritenere che l’iniziativa di questa antologia sia stata raccolta al volo dai partecipanti a testimonianza del loro amore per il giallo e per la scrittura in genere. Si è affrontato l’argomento in varie maniere, che poi sia giallo, noir, thriller poco importa, la suspense c’è, e del resto i nostri autori sono tutti del mestiere e non potevamo avere dubbi. Questi dieci racconti sono l’ennesima conferma di una passione infinita verso questo genere letterario, e quindi grazie ai partecipanti per essersi messi in gioco, pronti questa volta a essere loro i recensiti.

Recensione di Marco Piva su Libroguerriero

Recensione di Marco Piva su Libroguerriero

La vivacissima casa editrice siciliana I Buoni Cugini ha avuto un’ottima idea: ha raccolto una serie di persone abituate a scrivere di giallo, thriller e noir e li ha sfidati a scrivere… giallo, thriller o noir.

A questa raccolta partecipano, in ordine di apparizione nel libro: Nico Donvito (50/50 thriller); Cecilia Lavopa (Contorni di noir); Aniello Troiano (Fralerighe); Elio Freda (Gialloecucina); Manuel Figliolini (La bottega del giallo); ci siamo anche noi di Libroguerriero con Caterina Falconi; Lorenzo Strisciullo (Mangialibri); Cristina Aicardi (Milanonera); Giuseppe Pastore (Thrillercafé); Isabella Saffayè (Thrillernord). Alcuni di questi hanno già scritto e pubblicato racconti o romanzi, altri no. Tutti condividono l’occhio critico del recensore scafato, l’esperienza di avere letto decine, centinaia di romanzi di genere, di qualità variabili. E si vede.

 

Con stili profondamente diversi, ovviamente a seconda delle preferenze personali, ogni autore, pur rispettando la clausola della necessaria presenza in ogni racconto di “almeno un morto” (nome anche della collana), costruisce un piccolo mondo in cui far agire i propri personaggi, regalandoci quadretti a volte ironici e a volte angoscianti, a volte incredibilmente realistici e a volte vagamente onirici. In comune a quasi tutti i racconti, comunque, c’è il punto di vista: è quasi sempre quello di una vittima, o di un crimine o degli eventi che hanno reso il protagonista un criminale. Resta insomma il tema della persona, dell’uomo o della donna la cui vita non è andata per il verso desiderato, dell’individuo che si ritrova impotente di fronte agli eventi, anche nei casi in cui si tratta di eventi che lui stesso (o lei stessa) ha contribuito a mettere in moto.   

Da mettere in luce, oltre alla qualità generale delle storie qui contenute, anche la scelta da parte de I Buoni Cugini di aggiungere, oltre a un più o meno breve profilo di ogni autore inserito subito prima di ogni racconto, anche qualche riga riguardante il blog cui ognuno degli autori collabora, un modo eccellente quindi di mettere in mostra le varie pagine e riviste che si impegnano a diffondere il noir e il thriller.

Un altro aspetto da osservare è l’ottimo lavoro che questa casa editrice sta facendo per il racconto. Da decenni ormai in Italia il racconto è visto come qualcosa di poco desiderabile, che nessuno più scrive né pubblica; solo agli autori internazionali più celebri è “concesso” uscire con raccolte di racconti nel nostro Paese, e anche quelle a quanto pare vendono comunque molto meno di quanto vendano i romanzi degli stessi scrittori. La I Buoni Cugini ha deciso di cercare di rivalorizzare il racconto, e sta pubblicando raccolte di gran qualità, sia di singoli autori che collaborative come quella di cui stiamo discutendo. 

Blog Killers” è quindi una serie di storie, interessanti e avvincenti, che spaziano in tutta la gamma dei generi presi in esame. Un ottimo punto di partenza per chi avesse una conoscenza solo superficiale di noir e thriller, o per chi fosse curioso di scoprirne nuovi angoli – e nuovi autori.

Recensione di Gabriella Genisi su

Recensione di Gabriella Genisi su

Come molti altri siti specializzati in recensioni, anche MilanoNera ha partecipato all’antologia Blog Killers, una simpatica sfida per vedere se noi che siamo abituati a giudicare, saremmo riusciti a scrivere un racconto giallo o noir con almeno un morto. Ora sta a voi giudicare
MilanoNera ha chiesto ad alcuni scrittori di leggere la raccolta e di esprimere liberamente il loro pensiero.
Ecco cosa ne pensa Gabriella Genisi

Almeno un morto
Quelle volte che sei stritolata tra due libri, uno da scrivere, l’altro in uscita ma ancora con l’editing da fare, e ti chiama una cara amica.
“Ciao Gabri, ti mando un libro di racconti, leggilo e se ti va scrivi una recensione.”
“Certo, che libro?”
“Almeno un morto – Blog Killers. I Buoni Cugini Editori.”
“Bel titolo, Chi l’ha scritto?” chiedi incuriosita, aspettando il nome del collega giallonoir.
“Noi dei blog” precisa lei.
“Ah.”
Abbozzi, sei perplessa ma non lo dai a vedere.
“Ottimo, dammi un paio di settimane, leggo tutto e poi ti dico.”
E intanto pensi le solite banalità. Tutti che scrivono, ma che bisogno c’era di una nuova antologia, tanto nessuno legge più, i libri non si vendono, le librerie chiudono, le case editrici pure, e bla bla bla. Bastano i miei libri, no?
I soliti pensieri da scrittori egocentrici, si sa. Ma tant’è, ti sei impegnata e ti tocca. Intanto i giorni passano e l’antologia occhieggia sul comodino minacciosa come un compito in classe da correggere.  Fino a che una domenica pomeriggio, ultimo giorno utile di quelli promessi, decidi. Ti prendi un’oretta al massimo tra lettura a volo d’uccello più recensione, e buonanotte.

E invece..
E invece accade che l’antologia ti spiazzi sin dalle prime pagine, con il racconto Il posto giusto scritto da Nico Donvito di 50/50 Trhiller, dove ritrovo ambientazioni e tematiche trattate nel mio prossimo noir, fino al sorprendente Omar della bravissima Cecilia Lavopa di Contorni di noir. Cominci a leggere con attenzione ogni racconto, sempre più presa dalle atmosfere e dalla bravura degli autori, prendi per esempio l’elegantissimo La regina dei Grigi di Caterina Falconi per Libroguerriero, la folgorante black comedy Stesi al sole di Cristina Aicardi di MilanoNera, che mi ha fatta piegata in due per le risate, e tutti gli altri sei racconti. Insomma, per leggerlo tutto ho impiegato ben più di un pomeriggio, oltre alla recensione, ma credetemi ne vale davvero la pena. Insomma un libro consigliatissimo, da leggere tutto d’un fiato e regalare agli appassionati di noir.
Gabriella Genisi

Il tuo carrello

Spedizione:
Totale:

Concludi l'acquisto

1

Indirizzo

Nome
Cognome
Indirizzo
Città
Provincia
CAP
Email

2

Spese di spedizione

Seleziona la spedizione
 

3

Metodo di pagamento

Seleziona un metodo di pagamento
 

Importo totale:

Ordina